Archivio di Marzo 2008

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

Lunedì 31 Marzo 2008

Carissimi Soci ed amici, con piacere vi invito ad essere presenti all’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’A.N.Fa.Mi.V. che si terrà il giorno

DOMENICA 6 APRILE 2008,

in prima convocazione alle ore 14.30 e in seconda alle ore 15.30

presso la nostra sede associativa di Via Riccardo di Giusto, 80 a Udine

(in II° convocazione l’Assemblea sarà valida anche se le presenze non raggiungeranno il 50 %dei Soci).

L’Ordine del giorno sarà il seguente:

1.- Appello dei presenti ed elezione del Presidente dell’Assemblea;

2.- Relazione morale del Presidente uscente;

3.- Relazione Finanziaria del Consiglio Direttivo uscente;

4.- Dibattito e votazione delle relazioni;

5.- Deliberazione sulla composizione del prossimo Consiglio Direttivo (5 o 7 membri);

6.- Nomina del Collegio Elettorale;

7.- Operazioni di voto del nuovo Consiglio Direttivo e del Collegio dei Sindaci Revisori;

8.- Proclamazione degli eletti.

9.- Eventuali varie.

Qualora un Socio fosse impossibilitato a partecipare personalmente all’As­sem­blea, potrà votare per delega, compilando e firmando l’apposito  modulo allegato, e facendolo pervenire all’As­sem­blea dei Soci attraverso il Socio incaricato, oppure inviandolo per posta all’A.N.Fa.Mi.V. - via Riccardo Di Giusto 80 - 33100 Udine, oppure via telefax al numero 0432/58.25.25 entro le ore 16.00 di venerdì 4 aprile (è necessario un modulo per ciascun socio che desidera essere presente per delega: dunque se sono impossibilitati a partecipare entrambi i genitori, vanno compilati due moduli distinti).

Ha diritto di votare solo chi è Socio, quindi in regola con il tesseramento per l’anno solare 2008 (€ 25,00 per l’intera famiglia, € 10,00 per il socio singolo). Sarà possibile rinno­va­re la tessera associativa anche fino a prima dell’assemblea, oppure a mezzo bollettno postale debitamente compilato.

Importantissimo: chi desideri candidarsi per far parte del consiglio direttivo o del collegio dei sindaci revisori, può comunicarlo durante l’assemblea, ma sarebbe meglio contattasse prima l’ufficio per permettere di predisporre una rosa di nominativi tra cui i soci aventi diritto potranno scegliere

CONCERTO DEL QUARTETTO A PLETTRO “AD LIBITUM”

Domenica 6 aprile, alle ore 17.00 al termine dell’Assemblea, ci recheremo in una sala della vicina parrocchia “Gesù Buon Pastore” per fruire di un interessante concerto ad opera di un quartetto a plettro estremamente qualificato il cui nome è “Ad Libitum”. L’ingresso è libero e siamo tutti invitati portando parenti, amici e conoscenti.

CINQUE PER MILLE

Una modalità per sostenere l’A.N.Fa.Mi.V. senza aggravio di spese per nessun contribuente, è, anche quest’anno, la possibilità di destinare la quota del 5 per mille dell’imposta sul proprio reddito attraverso la dichiarazione dei redditi (relativa al 2007).

È sufficiente apporre la propria firma nel riquadro intitolato “Sostegno delle associazioni non lucrative di utilità sociale…”, indicando il numero di Codice Fiscale dell’Associazione che si vuole sostenere, quindi, nel nostro caso, il 94011470302.

Questo riquadro compare su tutti i modelli di dichiarazione dei redditi cioè:

- “CUD 2008” per chi non è tenuto alla dichiarazione;

- “730” per chi dichiara attraverso il CAF o il proprio sostituto d’imposta;

- “Unico” per chi dichiara direttamente o tramite fiscalista di fiducia.

Il 5 per mille può essere destinato all’A.N.Fa.Mi.V. Onlus da qualunque cittadino ed è per que­sto che vi preghiamo di diffondere fra amici e conoscenti il nostro codice fiscale. Vi ringraziamo fin d’ora per quanto potrete fare, garantendo anche così continuità a questa piccola associazione che, forse proprio perché piccola, può essere a misura di ciascuno.

EVENTO IN UNIVERSITÀ E CORSO DI FORMAZIONE SULLA RELAZIONE COL NON VEDENTE E L’IPOVEDENTE:

Sabato 5 aprile, a partire dalle ore 10.00 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Udine in Piazzale Kolbe (ex chiesa dei Padri Cappuccini) sarà possibile visitare una mostra di ausili per non vedenti e ipovedenti. L’ingresso è libero. Alle ore 16.30 dello stesso giorno il prof. Giuliano Artico, docente all’Università di Padova, parlerà dello studio della matematica per i minorati della vista con le moderne tecnologie. Questo evento conclude il corso di aggiornamento “Braille: numeri e non solo” e apre un corso di formazione rivolto a familiari di non vedenti e ipovedenti, insegnanti e ad operatori sociali e sanitari in genere. Il titolo è “La comunicazione, la fruizione dell’ambiente e i minorati della vista”. Proseguirà poi dal primo pomeriggio del 16 aprile e fino al tardo pomeriggio del giorno successivo, presso la Villa Ostende di Grado (GO). I costi per i frequentanti riguardano solo l’alloggio, saranno molto contenuti e verranno resi noti direttamente agli interessati, in quanto dipendono anche dal numero di adesioni; pertanto è necessario chiamarci al più presto al numero 0432/58.25.25 o contattarci tramite e-mail scrivendo a: anfamiv@email.it. Il Corso sarà diretto come di consueto dalla nostra tiflopedagogista dott. Edda Calligaris in Bulligan.

Soggiorno a Grado (GO): informiamo che sono ancora aperte le iscrizioni per un soggiorno di vacanza ed eventualmente cura alle vicine Terme, per il periodo dal 15 al 30 luglio p.v. presso la “Villa Ostende” di Grado (GO). Tale struttura è gestita dalla associazione “Anselmo Listuzzi” e pratica un costo giornaliero di € 35,00 a persona con trattamento di pensione completa. A quanti richiedano un accompagnamento individuale, verrà praticato uno sconto per la quota dell’accompagnatore. Chi invece desiderasse un affiancamento parziale, condividendo cioè il proprio accompagnatore con altri due-tre non vedenti o ipovedenti, potrà suddividere con il gruppo la quota dell’accompagnatore stesso. Poiché i posti sono limitati (30) è indispensabile dare tempestivamente la propria adesione e comunque al più presto possibile. Le stanze sono doppie con bagno. Vi sono anche delle stanze singole ma comunicanti con una stanza doppia e bagno in comune con questa.

Nell’attesa di incontrarci personalmente alle varie iniziative elencate, Vi salutiamo tutti cordialmente.

Il Presidente, Giampaolo Bulligan

Museo Giampaoli, medaglie da "vedere" con le mani

Lunedì 31 Marzo 2008

25-03-2008 dal Messaggero Veneto

Un gruppo di ciechi e ipovedenti dell’Associazione Famiglie dei Minorati Visivi onlus (Anfamiv) ha realizzato un’interessante visita al percorso tattile che guida a conoscere l’arte di Pietro Giampaoli e della medaglistica in generale, al Museo della Medaglia di borgo San Lorenzo in Monte di Buja. Guidati da Monica Peron, anima del progetto "Tocca al Museo" che coinvolge anche le strutture museali di San Daniele e Ragogna, tutti hanno potuto vedere con le mani oggetti reali e particolari ingranditi e resi tattili al fine di permettere anche al minorato visivo di apprezzare il genio e la fine arte del medaglista Giampaoli, primo incisore della Zecca di Stato, e di altri insigni artisti del settore.

Il presidente Giampaolo Bulligan e la direttrice delle attività didattico-educative dell’Anfamiv, Edda Calligaris Bulligan, si sono ripromessi di organizzare altri piccoli gruppi, trovando l’iniziativa interessante e formativa. L’esperienza del Museo Omero di Ancona, strutturato per i minorati visivi con una galleria di opere originali d’arte moderna e una notevole esposizione di modelli di opere classiche, scultoree e architettoniche, tutti esplorabili a piene mani, è stata tenuta presente dalla dottoressa Peron e riportata, per quanto possibile, nella nostra realtà regionale. Il sogno della tiflopedagogista Calligaris è che anche da noi, come peraltro già in Francia da decenni, ogni museo possa avere almeno una sezione dedicata ai ciechi, toccabile ed esplorabile con i tempi lunghi che spesso il tatto richiede perché, come insiste la Peron, ora "tocca al museo" abbattere le barriere che tengono lontane le persone e che impediscono a tutti i visitatori di viverlo con tutta la propria persona che non è solo vista ma anche tatto, sensazioni di liscio e ruvido, di caldo e freddo, di tridimensionalità, odori e rumori; e anche le mani che scorrono su una scultura o su un suo modello fanno un loro delicato rumore mentre guardano con attenzione e capacità di osservazione diversa da quella degli occhi.