Archivio di Settembre 2010

Conferenza “Fatti vedere gli occhi!”, Senato della Repubblica

Sabato 25 Settembre 2010

Anche l’ANFaMiV onlus era presente alla conferenza “Fatti vedere gli occhi!” di martedì 21 settembre 2010 presso la Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica per discutere le migliori strategie di comunicazione e di sensibilizzazione sulla tutela della vista e la corretta prevenzione.

L’incontro, promosso dalla SOI - Società Oftalmologica Italiana e dall’Associazione Parlamentare per la Tutela e la Promozione del Diritto alla Prevenzione, è stato occasione di confronto tra i massimi esperti di settore quali medici oculisti, istituzioni e onlus.

È possibile ascoltare o scaricare la registrazione dell’intervento del dott. Tomaso Bulligan, responsabile delle relazioni pubbliche per l’ANFaMiV onlus, al seguente indirizzo:
http://is.gd/fswpV
Il discorso è inoltre disponibile in formato testo al link:
http://is.gd/fsxaV

L’ANFaMiV onlus ringrazia sentitamente l’associazione Per Vedere Fatti Vedere onlus per l’invito alla conferenza.

Rinvio spettacolo “Il mercato dei sogni”

Venerdì 24 Settembre 2010

Si comunica a tutti i nostri soci che lo spettacolo “Il mercato dei sogni”, previsto per il giorno 25 settembre p.v. presso il Teatro di Artegna e di cui avevamo dato comunicazione nella nostra ultima circolare, è stato rimandato a data da destinarsi.

Questionario sull’ipovisione

Mercoledì 15 Settembre 2010

Riceviamo e pubblichiamo volentieri invitando a rispondere al questionario e a passare parola sull’iniziativa.

Buongiorno a tutti.
Per quanti tra voi non mi conoscono, una breve presentazione prima di procedere con una richiesta di aiuto.
Ho lavorato per dieci anni in un centro di ipovisione a Bergamo e attualmente sto per laurearmi in psicologia (laurea magistrale, indirizzo Psicologia dello sviluppo e dell’educazione) all’Università di Padova.
L’interesse per l’ipovisione, maturato nel corso della mia attività lavorativa, ha orientato la mia decisione di dedicare a quest’argomento il mio elaborato finale, nella stesura del quale sarò seguita dalla prof.ssa Livia Gaddi, docente di Sociologia della comunicazione.
Il lavoro, strutturato con un approccio sperimentale e di ricerca, è volto ad indagare le aree comunicativa e relazionale e le ripercussioni che su questi ambiti possono derivare dall’essere ipovedente.
L’aiuto che vi chiedo è di compilare un questionario on-line e di diffondere la mia richiesta ad altri conoscenti ipovedenti e ad altre mailing-list dedicate alla disabilità visiva. La vostra collaborazione consentirà di ampliare le conoscenze relative all’ipovisione che, come molti di voi hanno occasione di sperimentare, troppo spesso è assimilata alla cecità o, sul versante opposto, alla condizione di visione normale e rispetto alla quale disponiamo di poca letteratura specifica.
Come tutte le ricerche anche questa che mi propongo di svolgere non esaurisce la complessità di una condizione di cui solo l’esperienza diretta può rendere conto. Però la ricerca muove per piccoli passi e la vostra collaborazione sarebbe per me estremamente preziosa.
Da parte mia mi impegno a fornire un riscontro dei risultati che emergeranno; sullo stesso sito in cui trovate il questionario, verrà pubblicata, indicativamente a dicembre, la tesi nella sua interezza.
La modalità di compilazione on-line garantisce l’assoluto anonimato di chi vorrà partecipare; ma se qualcuno di voi fosse interessato a contattarmi direttamente o volesse ricevere la tesi in un formato diverso, può farlo scrivendo a giovanna.arrigoni@studenti.unipd.it

Quanti di voi desiderano collaborare possono trovare il questionario al seguente link
http://www.frascolla.org/TesiGiovannaArrigoni/Questionario.asp

Grazie a tutti, spero di poter contare sul vostro aiuto.
Giovanna Arrigoni

Pellegrinaggio a Castelmonte Domenica 26 settembre 2010

Martedì 14 Settembre 2010

Il gruppo diocesano del Movimento Apostolico Ciechi di Treviso c’invita a partecipare al pellegrinaggio al Santuario di Castelmonte, con il seguente programma:

Partenza da Treviso alle ore 8 con passaggio a Conegliano ore 9.30 e a Udine ore 11 presso le rispettive stazioni ferroviarie.

Arrivo a Cividale del Friuli intorno alle 11.30; visita del “Tempietto longobardo” e del Duomo.

Salita a Castelmonte per il pranzo presso la Casa del Pellegrino; escursione nel borgo medievale; alle ore 15,30 recita del S. Rosario e alle ore 16 S. Messa in Santuario. Segue il rientro.

La visita ai monumenti sarà guidata dalla prof. Annamaria Bellomia Leonarduzzi del “Progetto tempo” di Udine.

La S. Messa sarà animata dalla corale interassociativa “Luigi Del Zotto” di Udine.

Chi desiderasse aderire può segnalarlo all’indirizzo di posta elettronica calligedda@yahoo.it entro mercoledì 15 settembre p.v.

Progetto “DMS e glaucoma: prevenzione e diagnosi precoce”

Lunedì 6 Settembre 2010

Approvato dalla Regione FVG il progetto “Degenerazione maculare senile e glaucoma: prevenzione e diagnosi precoce” promosso dall’A.N.Fa.Mi.V. onlus in collaborazione con Per Vedere Fatti Vedere onlus e con il patrocinio della Società Oftalmologica Italiana. Il progetto vuole diffondere la conoscenza di queste due gravi patologie dell’occhio tra gli over 50, la fascia più colpita, e promuovere lo screening. La campagna coinvolgerà gli abitanti della Provincia di Udine a partire dai primi di ottobre, con l’intenzione in futuro di raggiungere l’intero territorio nazionale.

Tra le azioni previste dal progetto, l’apertura di uno sportello informativo gestito da volontari e con il coinvolgimento delle comunità locali per la distribuzione di materiale illustrativo che delinea in modo semplice e chiaro – soprattutto con un linguaggio accessibile a tutti – sintomi, fattori di rischio e modalità di prevenzione di queste due gravi malattie oculari.

La Degenerazione Maculare Senile (DMS) e il glaucoma sono due patologie dell’occhio con una maggiore incidenza tra la popolazione della sesta decade e quindi sono in crescente diffusione in Italia, dove per fortuna si diventa sempre più longevi. Queste malattie non hanno al momento terapie risolutive, sono complesse da spiegare e difficili da conviverci nella quotidianità, soprattutto per chi anziano non può più vivere in modo autonomo e deve dipendere dai familiari, amici o vicini di casa. Infatti portano inevitabilmente alla perdita della vista e affliggono rispettivamente il 7% e il 2,5% della popolazione friulana. La prevenzione e la diagnosi precoce sono fattori della massima importanza per minimizzare i rischi d’insorgenza e per rallentare il decorso delle malattie attraverso le terapie di contenimento più adeguate.

L’A.N.Fa.Mi.V. onlus, Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi, si occupa da 25 anni dell’educazione e della formazione dei minorati della vista, dei loro familiari e del personale docente ed educativo. Si impegna ad abbattere le barriere tecniche e sociali che impediscono l’integrazione del disabile visivo nell’istruzione, nel lavoro, nella vita di ogni giorno.

Per Vedere Fatti Vedere onlus è stata fondata dalla Società Oftalmologica Italiana SOI. Si batte perché ogni persona a rischio o affetta da una patologia oculare abbia il diritto di accedere ad una corretta diagnosi e alla terapia più idonea.