Archivio di Ottobre 2011

Quindicesimo censimento della popolazione, compilarlo in autonomia è facile!

Mercoledì 26 Ottobre 2011

Carissimi tutti,

Nella giornata di ieri, 25 ottobre, mi è arrivato il questionario relativo al quindicesimo censimento della popolazione nazionale. Il precedente censimento, quello del 2001, l’ho compilato assieme all’operatore comunale che era venuto a consegnarmelo, ma ora, come è noto, i questionari sono stati consegnati per posta e quindi non c’era il supporto di alcun operatore. Abitando da solo, mi sono ripetutamente chiesto come avrei potuto ovviare al problema della compilazione, per poterlo compilare in autonomia, senza rivolgermi ai famigliari. Le soluzioni che si prospettavano erano due, ovvero la compilazione on line via internet, oppure avrei dovuto attendere la fine della distribuzione del questionario, per poi essere contattato da un operatore, che mi avrebbe notificato la mancata consegna del questionario e quindi avrei richiesto un suo intervento. Ho voluto tentare la strada più innovativa, quella via internet, visto che i media ne hanno parlato diffusamente. Le incognite erano molte, ovvero se il sito sarebbe stato accessibile, se i dati, una volta immessi erano modificabili e così via. Mi sono fatto leggere la password e, dopo essere entrato nella homepage del sito
http://www.censimentopopolazione.istat.it
e dopo aver cliccato sul link per la compilazione del questionario ed essermi loggato correttamente, mi si è aperto il sistema che permette l’inserimento dei dati richiesti dal questionario.
Tutto è stato più semplice del previsto, le pagine internet scarne, senza orpelli vari, tutto con pulsanti radio, caselle di controllo, combinate o di editazione, insomma tutto molto chiaro e piuttosto ben gestibile. Man mano che si prosegue nella compilazione del censimento, inoltre, il sistema oscura le domande alle quali non si deve rispondere, basandosi sulle risposte fornite nelle domande precedenti e quindi ci si trova quasi automaticamente guuidati ed agevolati nella compilazione. C’è qualcosa da migliorare, qualche casella elenco che non viene riconosciuta da jaws come tale, ma veramente sono piccolezze. Alla fine di tutto, ho avuto la possibilità di ricontrollare le risposte e poi di inviare definitivamente il questionario all’istat, tramite la semplice pressione di un pulsante dedicato. Il salvataggio della ricevuta di consegna, poi, ha fatto da chiusura di tutte le operazioni.
Confesso che, terminate tutte le operazioni, mi sono venuti davvero i brividi! La compilazione di un censimento in autonomia era, fino a qualche anno fa, un qualcosa di inpensabile almeno per me. Questa, a mio giudizio, invece, rappresenta davvero una bella svolta, dove la tecnologia è davvero al servizio delle persone con disabilità!
Se non avete ricevuto ancora il questionario, oppure non lo avete ancora consegnato ai punti di raccolta, vi invito a provare questa esperienza.

Cordiali saluti

MARCO GEROMETTA