Archivio di Gennaio 2013

Consigli per realizzare un buon libro tattile

Martedì 29 Gennaio 2013

Il contenuto di un libro tattile dipende da diversi fattori quali l’età del bambino, la sua disabilità, il suo livello di sviluppo e la sua esperienza.
Negli album rivolti a bambini molto giovani , è importante seguire strettamente certe regole, via via che il bambino si sviluppa e la sua esperienza cresce, sarà possibile in alcuni casi infrangere le regole.

Confezionamento :

-  dovrà essere robusto

-  dovrà avere le pagine rigide (cartonate e in tessuto) con gli angoli arrotondati

-  la rilegatura dovrà permettere un’apertura orizzontale delle pagine, per l’esplorazione tattile di ogni pagina e per richiudere correttamente il libro

-  il testo dovrà essere scritto con caratteri bastone (ad es. Arial), in stile grassetto, con corpo minimo di 16 pt ed in Braille.

-  il testo dovrà sempre essere sullo stesso lato della pagina (sempre a sinistra o sempre a destra) ed idem per le illustrazioni

-  il formato della pagine cambia a seconda dell’età del bambino: per i più piccoli pagine da 15×15 cm, poi 20×20 cm, di seguito 25×25 cm ed infine 21×29,7 cm, mano a mano che il bambino cresce e le capacità di esplorazione aumentano

-  anche il numero delle pagine è in funzione all’età del bambino: si può iniziare con alcune pagine (5 o 6) per poi aumentarne gradualmente il numero

-  indicare tattilmente la parte bassa di ogni pagina per aiutare il bambino ad orientare correttamente il libro

Interno:

- dovrà essere sicuro: EVITARE oggetti taglienti, materiale tossico, piccoli oggetti che potrebbero staccarsi e venire inghiottiti, lunghi nastri o materiale che potrebbe strangolare, utilizzare materiali solidi e sani ben attaccati alle pagine

- per i primi libri, utilizzare solo un piccolo oggetto per pagina o più oggetti dello stesso tipo

- per i primi libri, utilizzare degli oggetti reali da incollare sulla pagina e progressivamente passare ad una rappresentazione degli oggetti, poi si potrà passare a storie e situazioni più complesse

-  sempre per quel che riguarda i primi libri, potrebbe essere utile attaccare gli oggetti con del velcro per permettere al bambino sia di sentire l’oggetto nel libro che di estrarlo; per poterlo esplorare ed analizzare come un oggetto reale (in questo modo si facilita il passaggio dal reale alla rappresentazione nel libro)

- le illustrazioni devono essere pertinenti, chiare e semplici

-  le storie dovranno essere semplici per essere facilmente comprese. Inizialmente le storie dovranno far riferimento alla vita reale ed alla quotidianità, poi si potranno introdurre storie più fantastiche ed in seguito anche idee astratte

-  evitare troppi dettagli sulla pagina

-  le illustrazioni devono incoraggiare la manipolazione, essere interessanti e permettere l’interazione

-  le illustrazioni devono avere un legame con la parte principale della storie e completare il testo

-  ulilizzare materiali multisensoriali che oltre alla vista stimolino anche l’udito, l’odorato ed il residuo visivo se necessario

-  creare un buon contrasto fra gli oggetti ed il fondo della pagina; dei materiali riflettenti possono essere utili ma a volte possono risultare fastidiosi ed abbaglianti per alcuni ragazzi ipovedenti

-  cercare di utilizzare contrasti tattili fra materiali

-  utilizzare differenti textures per differenti oggetti

-  assicurarsi che i dettagli peculiari siano facilmente identificabili

-  lasciare uno spazio sufficiente tra due elementi sulla pagina (deve passarci comodamente un dito)

-  evitare sovrapposizioni di elementi

-  rispettare le proporzioni, evitare la prospettiva

-  i personaggi umani e meglio rappresentarli di fronte, gli animali è preferibile rappresentarli di profilo (con le 4 zampe rappresentate)

-  se un personaggio appare più volte nella storia, deve mantenere le stesse caratteristiche

-  i materiali incollati devono avere lo spessore minimo di 1 mm

Regolamento concorso Tactus

Martedì 29 Gennaio 2013

Articolo 1: 
I libri presentati si rivolgono ad un pubblico di giovani ciechi ed ipovedenti da 0 a 12 anni.
Articolo 2: 
I libri presentati dovranno essere delle creazioni libere da diritto d’autore (testo ed illustrazioni), o opere divenute di domino pubblico (ossia non più vincolate dal diritto d’autore) o aventi l’autorizzazione da parte degli editori per l’adattamento tattile e la diffusione in più paesi. In tutti casi per poter partecipare al concorso le opere dovranno essere presentate sottoforma di protipi tattili di qualità.
Articolo 3 : I criteri di selezione : 
Non saranno presi in considerazione i prototipi tattili che non avranno la forma definitiva d’edizione (rilegatura, testi leggibili, illustrazioni correttamente fissate) e che non rispettino i seguenti requisiti:
1/ Illustrazione tattile, rilievo:
 • Materiale ritagliato ed incollato o rilievo in termoform o gaufrage (stampa a secco) o altri
2/ Scrittura:
 • Testo in nero una font leggibile in stile grassetto con corpo almeno di 16 pt e scrittura braille integrale o abbreviata.
3/ Rilegatura
 • Deve permettere l’apertura totale ed orizzontale delle pagine necessaria alla lettura tattile.
4/Colori e contrasti
 • I colori devono essere contrastati al fine di stimolare l’eventuale residuo visivo.
5/ Un buon uso della lingua
 • I tesi dovranno avere una buona qualità ed un ortografia corretta.
6/ Niente album intraducibili in altre lingue
 • Ad esempio abecedari, poesie e canti.
7/ I libri ed i prototipi dovranno essere riproducibili
• Non dovranno presentare degli oggetti unici
8/ Scegliere il gruppo di età per il quale si desidera concorrere
 • Categoria 0-6 anni o 7-12 anni
9/ Niente documentari
10/ Formato massimo dei prototipi : 30 cm (11,81 inches) x 21 cm (8,26 inches)
Articolo 4: 
I libri presentati dovranno essere stati testati nel loro paese d’origine da bambini ciechi ed ipovedenti per poter ottenere da loro un’attestazione di qualità.
(nel caso dell’adattamento tattile di opere già esitenti in commercio, sarà l’autore a dovere giustificare tramite un’attestazione l’autorizzazione accordata dall’editore)
Articolo 5: 
Il concorso è aperto a tutti i paesi firmatari di una convenzione con Les Doigts Qui Rêvent (philippe.claudet@wanadoo.fr)


Articolo 6: 
Ogni paese partecipante non potrà presentare che 5 libri tattili al concorso. Gli autori dovranno inviare le opere entro la data fissata per il loro paese d’origine. Tutti i libri in concorso dovranno pervenire ad Helsinki prima del 30 septembre 2013.

Italia
Prof Pagura
Federzione Italiana delle Istituzioni pro Ciechi
Viale T. Odolescalchi 38
38147 Roma
0039065122 747

Ogni paese organizzerà una preselezione che escluderà tutti i lavori non rispettanti i criteri sopra citati (articolo 3). Inoltre sarà effettuata un’ulteriore selezione da parte di una giuria composta da ragazzi con minorazione visiva.

Articolo 7:
Una giuria europea, con l’aiuto di ciechi ed ipovedenti, si riunirà ad Helsinki, dal 24 al 27 ottobre 2013 e selezionerà un album per ogni paese tra quelli precedentemente selezionati da ogni paese partecipante.
Articolo 8:
Ogni autore può presentare più di un album. Ogni lavoro dovrà essere accompagnato dalla scheda d’iscrizione debitamente riempita in ogni sua parte, da un cd contenete il testo integrale nella lingua d’origine (formato word o .txt) oltre ad una traduzione in inglese o francese.
Articolo 9:
Le opere potranno essere presentate solamente una volta al premio Tactus.
Articolo 10: 
Il presidente comunicherà i risultati della giuria davanti ad una conferenza stampa alle ore 18.00 e riconoscerà un’attestazione ufficiale ai rappresentanti del paese premiato, oltre ad un trofeo accompagnato da un premio di 500 € per l’autore del prototipo premiato.
Articolo 11 : 
Entro 8 giorni, il presidente invierà i risultati del voto a tutti i membri della giuria.
Articolo 12: 
Entro 30 giorni dall’annuncio dei risultati, tutti i libri ed i prototipi partecipanti al concorso saranno restituiti agli autori. Inoltre ad ogni partecipante sarà inviato un poster rappresentate tutte le opere selezionate.
Articolo 13 :
 Il gruppo TYPHLO & TACTUS si riserva il diritto di modificare, correggere o completare il presente regolamento così come quello di annullare o di rinviare il concorso.
Si ricorda peraltro che il concorso è organizzato dal gruppo TYPHLO & TACTUS a titolo puramente gratuito e che il gruppo è esente da qualsiasi responsabilità.
Più particolarmente, la responsabilità del gruppo TYPHLO & TACTUS non può essere assunta per quel che riguarda le spese effettuate dai candidati per la partecipazione al concorso, che non potranno usufruire di rimborsi e/o indennizzazioni.
Articolo 14: 
Essendo a partecipazione al concorso gratuita, il gruppo TYPHLO & TACTUS si riserva il diritto discrezionale di non dar seguito alla candidatura di questo o quel partecipante.
Article 15 : 
La partecipazione al concorso implica l’accettazione al presente regolamento in ogni suo punto.
Article 16 :
 L’organizzazione rifiuta ogni responsabilità inerente il danneggiamento delle opere dalla loro spedizione al concorso, alla loro restituzione agli autori.

Riepilogo :
 All’interno del pacco contente la vostra opera per l’invio al concorso nazionale e per la giuria finale, dovranno essere allegati:
- una copia del teso in Word o .txt in formato CD, con la traduzione del testo in inglese.
- la scheda d’iscrizione contenente tutte le indicazione utili per la restituzione delle opere.
- l’autorizzazione dell’editore per l’adattamento di opere originali.

Buona fortuna e grazie per la vostra partecipazione!