Archivio di Novembre 2013

Lunedì 25 Novembre 2013

Tre iniziative in una

Lunedì 25 Novembre 2013

Mercoledì 30 ottobre 2013, presso la libreria “La Feltrinelli” di Udine, l’A.N.Fa.Mi.V.onlus ha proposto un interessante evento che è stato seguito da un pubblico molto attento.
Si è trattato della presentazione del libro “Lettere ad un albero” di Anna Maria Angelitti (Estro-Verso Editore, costo totale, comprensivo del CD audiolibro € 12,00). Un’opera, dunque, accessibile anche a chi non può leggere autonomamente grazie all’allegato CD audio, letto molto bene dall’Editore Giancarlo Bruschini. La “fatica” è diretta così non solo a chi non può leggere mediante la vista, ma pure ai dislessici, a chi vuole tenersi compagnia durante un viaggio o mentre svolge un lavoro ripetitivo o molto consueto, ecc.
I proventi derivanti dalla vendita, ammortizzate le spese di stampa, sono stati destinati dall’Autrice proprio all’A.N.Fa.Mi.V. Per ringraziarla del suo prezioso gesto di solidarietà, si è voluto manifestarle in modo tangibile e visibile la sincera gratitudine dell’Associazione affiancando alla presentazione del suo libro le tavole a rilievo realizzate durante il laboratorio artistico “Immagini da Immaginare”. L’A.N.Fa.Mi.V. ha infatti proposto un’esperienza di ascolto e immaginazione sul tema dei nostri amici alberi. Dopo averli immaginati e sognati, sono stati realizzati con tecniche creative che li hanno resi percepibili e piacevoli al tatto oltre che alla vista. Guida è stato quasi esclusivamente l’audiolibro della Angelitti, ma anche “Storie del bosco antico” scritto e letto da Mauro Corona.
I partecipanti si sono trovati quali proponenti attivi all’interno di un seminario guidato dalla dott.ssa Lorenza Vettor, educatrice specializzata per le disabilità sensoriali e appassionata di libri tattili. Sede è stato un laboratorio che si sta ancora continuando a strutturare in Via Diaz 60, a Udine, presso la “Casa delle Associazioni” della Provincia di Udine; si tratta di uno stabile frazionato in vari spazi concessi ad associazioni del territorio, tra cui l’A.N.Fa.Mi.V. Ciò è foriero di sinergie che, nell’attuale momento della crisi, risulta di per sé stesso un valore e una risorsa.
Così, tra il 24 e il 26 giugno 2013, un piccolo gruppo estremamente assortito per età, ha espresso la propria creatività assemblando materiali poveri e realizzando con loro vere e proprie opere d’arte. Valida assistente di Lorenza Vettor è stata la dott.ssa Marta Zanello, laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia.
Il libro della Angelitti è stato presentato dal prof. Carlo Tincani il quale ne ha apprezzato la genuinità, l’accostamento a sei belle poesie, le foto e i disegni, consegnando al prof. Giampaolo Bulligan (presidente dell’A.N.Fa.Mi.V.) il compito della valorizzazione con la lettura di alcuni passi particolarmente significativi per i loro contenuti autobiografici e poetici anche quando scritti in prosa.
Nell’occasione si sono potute visionare le tavole a rilievo realizzate nel seminario di cui sopra unitamente ad alcuni esempi di libri tattili, vere e proprie opere d’arte messe a punto con gusto e perizia in un corso di formazione pensato e svolto presso l’Università delle LiberEtà di Udine, un itinerario interessantissimo guidato da Barbara Jelenkovich (disegnatrice e illustratrice) e Cinzia Englaro (grafica illustratrice). Questa esperienza, dove l’A.N.Fa.Mi.V. ha dato semplicemente una mano per la scrittura dei testi in Braille e poco più, è ancora una volta dimostrazione di come non esista “il mondo dei non vedenti o degli ipovedenti”, ma ci sia solo un mondo di tutti dove non occorrono grandi specializzazioni per rapportarsi con chi rientra fra i disabili visivi o quant’altro; ci vuole semplicemente sensibilità intelligente e voglia di informarsi.

La Tiflosystem di Piombino Dese (PD) ha poi offerto dimostrazione di una lettura un po’ particolare, perché effettuata dall’ausilio “Maestro Plus”, una macchina di lettura a comandi vocali, semplice da gestire, quindi veramente adatta a tutti, ad ogni età, capace di abbattere ogni tipo di non abilità ad approcciarsi al testo scritto nella maniera tradizionalmente classica.

Edda Calligaris
(Tiflopedagogista responsabile delle attività didattiche ed educative dell’A.N.Fa.Mi.V.)