Bando Borsa di Studio in memoria del Maestro Claudio Basso

BANDO DI CONCORSO PER L’ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DEL MAESTRO CLAUDIO BASSO
INDETTA DALL’A.N.Fa.Mi.V.onlus di Udine - ADERENTE AL N.I.S. (NETWORK PER L’INCLUSIONE SCOLASTICA)

Art. 1. Natura del concorso
In conformità a quanto stabilito dal Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi (A.N.Fa.Mi.V.onlus), si mette a concorso una Borsa di Studio in memoria del maestro Claudio Basso, prezioso donatore di voce deceduto nel 2009. La borsa di studio è riservata ai laureati che abbiano concluso i propri studi nell’anno accademico 2017/2018.

Art. 2. Requisiti di ammissione
Alla corrente edizione del concorso per l’assegnazione della Borsa di Studio in memoria del maestro Claudio Basso possono partecipare i laureati che, entro l’anno accademico 2017/2018, abbiano presentato una tesi di laurea o di laurea specialistica (tuttora inedita) presso uno degli Atenei italiani, avente per tema “Quando e come sono possibili l’apprendimento e lo studio esclusivamente attraverso l’ascolto”.

Art. 3. Valore della Borsa
La Borsa di Studio è costituita da un riconoscimento in denaro dell’importo di euro 2.000,00 (duemila/00).

Art. 4. Presentazione delle domande di partecipazione
Le domande di partecipazione devono pervenire in raccomandata con ricevuta di ritorno o a mano o tramite corriere, entro e non oltre le ore 12:00 del 31 maggio 2019 (non farà fede il timbro postale), all’indirizzo:
A.N.Fa.Mi.V.onlus – concorso Claudio Basso, viale A. Diaz 60 – 33100 Udine UD

Nella domanda di partecipazione i concorrenti devono dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 46 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445:

- cognome e nome;
- luogo e data di nascita;
- residenza;
- titolo di studio con indicazione del voto di laurea;
- un codice alfanumerico di 10 caratteri, di libera scelta del concorrente, che identifica la tesi di laurea e il suo autore;
- un recapito telefonico e l’e-mail ove si desidera vengano inviate le comunicazioni relative al concorso.

La firma in calce alla domanda non è soggetta ad autenticazione.

La domanda deve essere inserita in busta chiusa contrassegnata esclusivamente dal codice alfanumerico identificativo e dalla scritta “documentazione amministrativa – Concorso Claudio Basso” ed inserita nel pacco di spedizione.
Il pacco conterrà anche la copia della tesi di laurea in formato Microsoft Word su supporto informatico (CD, CD-ROM, DVD non riscrivibili) priva di qualsiasi dato identificativo tranne il codice alfanumerico prescelto. Tale codice alfanumerico deve comparire anche quale unico contrassegno sul frontespizio della tesi che viene allegata. Eventuali riferimenti all’autore o all’università di appartenenza devono essere debitamente omessi in qualsiasi pagina della tesi presentata, compresi i piè di pagina, pena l’esclusione dal concorso.
Le domande pervenute oltre il termine o incomplete si intendono escluse dal concorso.

Art. 5. Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice è costituita dal Presidente dell’Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi A.N.Fa.Mi.V.onlus, o da un suo delegato, e da due componenti esterni, nominati dal Consiglio Direttivo della stessa Associazione.
Tale Commissione giudicatrice terrà conto dei seguenti aspetti: congruità del contenuto con il tema del bando, eventuali considerazioni di ordine tiflologico e didattico, corretta forma italiana. Attribuirà ad ogni lavoro presentato una valutazione da 0 a 10, formando una graduatoria di merito e designando quindi vincitore della Borsa di Studio il primo classificato. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

Art. 6. Proclamazione dei vincitori
Ricevuta la graduatoria stilata dalla commissione, la segreteria provvederà ad abbinare lavori e autori tramite i codici alfanumerici e aprendo le buste con la “documentazione amministrativa”
Con propria deliberazione, il Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi approva la graduatoria di merito e proclama vincitore della Borsa di Studio, messa a concorso con il presente bando, il primo classificato.
Tale graduatoria verrà comunicata ad ogni singolo concorrente all’indirizzo e-mail indicato nella domanda di partecipazione.
Il vincitore della Borsa di Studio è tenuto a comprovare la regolarità delle dichiarazioni rese nella domanda di partecipazione, a pena di decadenza dal beneficio. A tale scopo, dovrà far pervenire, entro 30 giorni dalla comunicazione dei risultati concorsuali, di persona o mediante raccomandata con ricevuta di ritorno:

- Certificato di Laurea (originale o in copia autenticata)
- Copia integrale cartacea della tesi di laurea.

In caso contrario il Consiglio Direttivo dell’A.N.Fa.Mi.V.onlus procederà alla proclamazione di altro vincitore, secondo l’ordine della graduatoria di merito. La premiazione non avverrà fino alla definitiva verifica positiva dei titoli secondo la procedura testé descritta.
Il nome del vincitore verrà reso pubblico anche ai mass-media prima della cerimonia di premiazione, la cui data verrà stabilita ad operazioni di verifica concluse. Su esplicito assenso di ciascun partecipante l’Associazione si impegna a pubblicare sul proprio sito anche i titoli dei lavori degli altri concorrenti.

Art. 7. Responsabilità
La partecipazione al concorso implica l’accettazione senza riserve, da parte dei concorrenti, del presente bando.
Spetta esclusivamente al Consiglio Direttivo dell’A.N.Fa.Mi.V.onlus il giudizio finale sui casi controversi e su quanto non espressamente previsto.

Art. 8. Trattamento dei dati personali
Tutte le informazioni raccolte nell’ambito del presente concorso saranno tutelate ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

A.N.Fa.Mi.V.onlus – Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi
Viale A. Diaz, 60 – 33100 Udine - Tel. e fax 0432 / 58.25.25
anfamiv@email.it - www.anfamiv.it - info@anfamiv.it

Scrivi un commento